STAMPA 3D

Un ventaglio di compositi per la stampante 3D

Impossible Objects ha annunciato il lancio di Model One, la macchina pilota la cui ambizione è rivoluzionare la produzione di grandi volumi

Impossible Objects ha annunciato il lancio di Model One, la stampante 3D pilota la cui ambizione è rivoluzionare la produzione destinata a grandi volumi e le implementazioni iniziali dei clienti. L'annuncio è avvenuto in occasione della conferenza RAPID + TCT 3D per la stampa e l'additivo.

Mentre molte aziende che si occupano di stampa 3D si sono concentrate sulla produzione di prototipi in materie plastiche o in metallo, il Model One è progettato per le parti funzionali di stampa 3D in scala e utilizza la più ampia selezione di materiali. Il metodo di produzione additiva a base di compositi di Impossible Objects (CBAM) consente alle aziende di utilizzare una vasta gamma di materiali compositi, tra cui fibra di carbonio, Kevlar e fibra di vetro insieme a PEEK e altri polimeri ad alte prestazioni per rendere le parti leggere più forti.

"Abbiamo capito che c'è un enorme interesse da parte di tante aziende che desiderano i vantaggi della stampa 3D per la loro produzione destinata a grandi volumi e per i materiali che non possono prendere altrove - afferma Robert Swartz, presidente e fondatore di Impossible Objects -. Finora non c'era modo di stampare parti funzionali con le proprietà meccaniche e materiali alle dimensioni su scala di cui queste aziende hanno bisogno. Il Model One è solo l'inizio di ciò che CBAM può fare. La nostra tecnologia CBAM ha il potenziale per trasformare la produzione per come la intendiamo".

Vai al sito

Iscriviti alla newsletter
Diventa nostro Sponsor
Area Aziende

I nostri sponsor
I nostri partner
Partner istituzionali
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche