AUTOMOTIVE

Magna investe nella produzione di portelloni termoplastici

La continua crescita di veicoli sport utility e crossover ha spinto molti produttori di automobili ad adottare moduli in materiale leggero

La continua crescita di veicoli sport utility e crossover - che hanno rappresentato circa un terzo delle vendite globali nel 2017 - combinata con il cambiamento delle norme sulle emissioni globali, ha spinto molti produttori di automobili ad adottare moduli in materiale termoplastico leggero per la realizzazione dei portelloni.

Magna ha annunciato di essere in grado di fornire fino al 25% di risparmio in termini di peso rispetto alle versioni in acciaio degli stessi moduli e anche una maggiore flessibilità nella fase di progettazione.

I moduli di sollevamento termoplastico di Magna, si legge nella nota, rispondono alla crescente domanda di prodotti per "ridurre il peso del veicolo, migliorare l'efficienza del carburante, ridurre le emissioni di CO2, estendere la gamma di batterie per veicoli elettrici e migliorare l'aerodinamica", ha affermato Grahame Burrow, presidente di Magna Exteriors.

Nel 1999 Magna iniziò a produrre portelloni termoplastici per una casa automobilistica europea premium, seguirono molti altri lanci europei. Il primo portellone termoplastico nordamericano fu montato sul Nissan Rogue nel 2014 e altri due sono stati lanciati quest'anno su Jeep Cherokee 2019 e RDX Acura 2019. Magna ne lancerà altri due entro la fine dell'anno in Cina.

Diventa nostro Sponsor
Area Aziende

I nostri sponsor
I nostri partner
Partner istituzionali
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche