3D PRINTING SOLUTIONS

La Fabbrica di cioccolato non va mai in pausa grazie alla stampa 3D

Grazie alla fabbricazione additiva di Stratasys, Visual First riesce a stampare su richiesta le parti di ricambio dei macchinari dell'azienda di Rotterdam

Stratasys, leader in tecnologia additiva applicata, fa sapere che l'agenzia di servizi Dutch 3D, Visual First, utilizza la termoplastica caricata con fibre di carbonio FDM Nylon 12CF per sostituire le parti metalliche della macchina per il suo cliente, The Chocolate Factory.

La capacità di stampare in 3D su richiesta le parti di ricambio dei macchinari ha ridotto notevolmente i tempi di inattività delle macchine, garantendo la continuità della linea di produzione per l'azienda.

The Chocolate Factory è un'azienda con sede a Rotterdam, nei Paesi Bassi che utilizza una rete di macchinari per il confezionamento. La produttività dell'azienda dipende dal corretto funzionamento di una parte metallica a forma di gancio, semplice e allo stesso tempo fondamentale, che solleva i fasci di barre sul nastro trasportatore. Quando la parte non funziona correttamente, si verifica un problema, in genere a scadenza regolare, per cui deve essere sostituita tre volte al mese.

"È essenziale che la macchina per il confezionamento sia sempre operativa, specialmente nei periodi movimentati, come Natale", spiega Carl van de Rijzen, titolare d'azienda di Visual First. "Grazie alla fabbricazione additiva di Stratasys possiamo produrre su richiesta parti di ricambio personalizzate caratterizzate dalle stesse prestazioni delle parti metalliche. Siamo in grado di stampare in 3D e fornire le parti di produzione a The Chocolate Factory in meno di una settimana, e questo è fondamentale per garantire la continuità della linea di produzione".

Secondo van de Rijzen, il team di The Chocolate Factory è sorpreso dall'elevato rapporto rigidità/peso della termoplastica FDM Nylon 12CF, che consente di ottenere parti caratterizzate da un'estrema rigidità.

"Il successo della parte stampata in 3D è stato subito chiaro dal momento che è impossibile piegare il materiale", afferma van de Rijzen. "La parte ha superato tutti i test sulla macchina e sono stati completati diversi cicli senza incidenti. Con la sostituzione della parte metallica con la nostra versione stampata in 3D, la fabbrica è riuscita ad aumentare la produttività".

 

Archiviato in: Tecnologie stampaggio
Diventa nostro Sponsor
Area Aziende

I nostri sponsor
I nostri partner
Partner istituzionali
Astrelia sviluppa siti internet e applicazioni mobile/desktop anche per iPhone iPad e Android a San Benedetto del Tronto, Roma, Ascoli Piceno, Marche